Spopola Tik-Tok

12 Febbraio, 2020

Spopola Tik-Tok

12 Febbraio, 2020

Ascolta il nostro articolo

Fondata in Cina nel 2015 da Alex Zhu e Luyu Yang, terza app più scaricata nel primo trimestre del 2019, con 188 milioni di nuovi utenti, disponibile in 155 paesi e in 75 lingue diverse, con più di 1 milione di video al giorno visualizzati: stiamo parlando di Tik-Tok, il fenomeno social del momento che, per certi aspetti, sta superando i numeri di colossi come Facebook e Instagram.

Cos’è Tik-Tok?

Tik-Tok è una piattaforma social che ruota intorno ai video.
L’app, infatti, permette di realizzare e condividere video, di una durata compresa tra i 15 e i 60 secondi, con un’ampia possibilità di personalizzare le performance digitali sia attraverso filtri, transizioni ed effetti, sia attingendo ad un’ampia libreria musicale.
Tra tutti i social è sicuramente quello che lascia un’elevata libertà alla creatività degli utenti.


Anche per questa ragione, sin dal principio, gli sviluppatori hanno mirato ad un target di riferimento ben preciso: gli under 18.
L’app, infatti, è popolata da milioni di giovanissimi che, oltre a editare e pubblicare video, possono semplicemente visionare i contenuti degli altri utenti, dando in questo modo una doppia anima alla piattaforma: sia come strumento di condivisione che come canale di intrattenimento (un po’ come succede nel caso di Youtube).

Quali sono le caratteristiche particolari di questo nuovo social?

In primis, a differenza degli altri social, non si deve effettuare nessuna registrazione per usufruire dei contenuti.
Ciò che, invece, accumuna Tik Tok alle altre piattaforme social è sicuramente la possibilità di poter effettuare moltissime azioni come, ad esempio, seguire gli account preferiti, lasciare like, commenti e condividere i video che si apprezzano maggiormente.

Un‘altra funzionalità interessante è la ricerca non solo per hashtag o profili, ma anche per traccia audio, in modo da vedere chi altro ha creato contenuti simili.
Tutto questo ha l’obiettivo di stringere sempre più le maglie tra gli utenti, di creare una vera e propria rete di condivisione, aumentando i contenuti e la loro specificità tematica.
Questa funzionalità è ben sviluppata grazie ad un’ottima organizzazione dei diversi contenuti (per esempio suddivisi in diverse sezioni).


Molto in voga sono le Challenge, spesso lanciate dai brand, utilizzate allo scopo di coinvolgere altri utenti stimolandoli a realizzare nuove clip.
Non c’è da meravigliarsi se le grandi marche e influencer abbiano iniziato ad utilizzare Tik Tok per commercializzare i propri prodotti rivolgendosi ad un target specifico fino a questo momento difficile da raggiungere se non per mezzo della televisione, appunto la Generazione Z (i nati dal 1995 in poi).
Nonostante i numeri impressionanti, TikTok ha ancora grandi margini di crescita.


Il futuro è in mano ai giovani… si fermeranno a TikTok o busseranno alla porta di un nuovo Social?